2° linguaggio dell’amore: momenti speciali

2° LINGUAGGIO DELL’AMORE: MOMENTI SPECIALI
“Non hai mai tempo per noi!”
Quando parlo di “momenti speciali” mi riferisco a quella porzione di tempo, investito qualitativamente, in cui ci si presta reciproca attenzione.
Non è tanto lo stare nella stessa stanza o lo stare vicini fisicamente, bensì la presenza attiva e consapevole: si può condividere lo stesso spazio mentre si fa la stessa cosa eppure non stare realmente insieme.
Mentre il 1° linguaggio si riferisce a quello che diciamo, nel 2° ci occupiamo di come ascoltiamo.

#1 conversazioni di qualità
La conversazione di qualità è quella che prende forma in un clima amichevole e intimo, comprensivo, un clima in cui si respira complicità.
Si condividono paure, esperienze, sentimenti, emozioni, desideri, disposizioni… si pongono domande interessate.
Spesso si tende ad analizzare la situazione e trovare soluzioni oppure si offrono consigli a chi non li ha chiesti: questo non fa sentire ascoltati.

Per comunicare presenza segui le seguenti indicazioni:
. mantieni il contatto visivo
. evita di fare altro, mentre ascolti: se sei impegnato/a in qualcosa che non puoi sospendere, rimanda la conversazione a un momento in cui puoi esserci al meglio
. assumi un atteggiamento empatico, quindi ascolta cercando di immaginare come l’altro si sente
. poni attenzione al linguaggio del corpo tuo e suo
. evita interruzioni
. concediti l’auto-svelamento per favorire l’intimità;
. tuttavia fai attenzione a non portare la conversazione su di te

#2 attività speciali
Parliamo di quei momenti in cui lo stare insieme prende forma in qualche attività condivisa, nel FARE qualcosa che è gradito da entrambi.
Non conta tanto il COSA si sta facendo, quanto piuttosto la motivazione a esprimersi reciprocamente amore, stando insieme.

E se non hai tempo?
. centrale è la motivazione: il tempo si trova esattamente, come troviamo quello per mangiare o connetterci sui social.
. occorre organizzazione: e qui ti rimando all’articolo sull’uso dell’agenda https://www.facebook.com/FrancescaDiDonatoPsicologa/photos/a.1789936184448988/1788096747966265/?type=3&theater

il vantaggio è la percezione di una relazione appagata e appagante e, quindi, nutriente.

I 5 linguaggi dell’amore http://www.scuoladipsicologia.info/?p=3443&preview=true
vai al 1° linguaggio dell’amore http://www.scuoladipsicologia.info/?p=3448&preview=true
vai al 3° linguaggio dell’amore http://www.scuoladipsicologia.info/?p=3451&preview=true
vai al 4° linguaggio dell’amore http://www.scuoladipsicologia.info/?p=3452&preview=true
vai al 5° linguaggio dell’amore http://www.scuoladipsicologia.info/?p=3460&preview=true

– TEST PER SINGLE http://www.scuoladipsicologia.info/?p=3482&preview=true
– TEST PER COPPIE http://www.scuoladipsicologia.info/?p=3466&preview=true

articoli a cura di
Francesca Di Donato
– Psicologa L’Aquila e on line – percorsi individuali, di coppia e di gruppo http://www.scuoladipsicologia.info/dott-ssa-francesca-di-donato/

prossimamente la nostra offerta formativa si arricchirà del modulo sulla terapia di coppia: resta sintonizzato!!!!!!!

______________________________
Gary Chapman “I 5 linguaggi dell’amore”



Comments are Closed

error: Il contenuto di questo sito è protetto ! Non può essere copiato né riutilizzato ! / Content is protected !! Do not copy or re-use !