Che differenza c’è tra il Coaching e il Counseling?

 

Nel Coaching c’è tendenzialmente una comunicazione supportiva, che è più direttiva, meno facilitante, in vista dell’obiettivo.
Il focus sulla motivazione è più accentuato, è più orientato al compito e alla performance, che alla relazione. C’è maggiore sfida del limite e assunzione del rischio.
Nel Counseling gli obiettivi tengono maggiormente conto del rapporto risorse-criticità.
Nel Coaching c’è molto più modeling e l’attenzione al superamento del problema, più che all’atteggiamento assunto davanti al problema. . 

Nel Coaching, quindi, il supporto è collaborativo, motivante, finalizzato al risultato e/o al miglioramento di una prestazione.
Nel Counseling, il supporto socio-relazionale e psicologico è finalizzato al cambiamento.

“…condividono il nucleo legato alla componente emozionale, che fornisce energia propulsiva…” (Nico, 2003)

Questa descrizione va intesa in termini generali senza perdere di vista il singolo professionista con le sue caratteristiche peculiari.

 

A oggi, Counseling e Coaching oltre ad essere ad appannaggio degli Psicologi, sono praticati da chiunque voglia avvalersi, , anche senza aver frequentato alcun corso, della L. 4/2013 che disciplina professioni non organizzate in Ordini o Collegi, quindi è importante verificare che ci si stia rivolgendo al professionista che davvero si desidera.

Leggi anche:

Sostegno, abilitazione-riabilitazione, prevenzione, consulenza psicologica, counselling psicologico, terapia psicologica, psicoterapia

Comments are Closed

error: Il contenuto di questo sito è protetto ! Non può essere copiato né riutilizzato ! / Content is protected !! Do not copy or re-use !