Desensibilizzazione terapeutica dei ricordi dolorosi, stressanti e traumatici

Tecnica terapeutica psicologica  (dello PSICOLOGO) che consente di sostenere, abilitare e riabilitare  lo stato di salute di una persona – ovvero di innalzarne il funzionamento mentale, psicofisico e relazionale – attraverso la riduzione/eliminazione della carica emozionale e dello stress mentale presente nei suoi ricordi stressanti, dolorosi e traumatici.

Essa può anche essere considerata anche espressiva in quanto favorisce l’espressione e la liberazione delle emozioni represse e trattenute nel corso della sua vita (es. paura, panico, rabbia).

La desensibilizzazione può avvenire direttamente tramite la rievocazione e la narrazione delle esperienze di vita disturbanti (avvicinandosi ai ricordi con gradualità e in un ambito protetto e rassicurante) o indirettamente tramite esercizi di visualizzazione simbolica, esercizi di rilassamento e altre attività terapeutiche come la meditazione (per esempio quella vipassana), la mindfulness, la bionergetica e l’arteterapia.

Sono specifici della professione di psicologo tutti gli strumenti e le tecniche conoscitive e di intervento relative a processi psichici (relazionali, emotivi, cognitivi, comportamentali) basati sull’applicazione di principi, conoscenze, modelli o costrutti psicologici. (Articolo 21 del Codice Deontologico degli Psicologi)

 

Enrico Rizzo – Psicologo

cell. 393 5288349

Comments are Closed

error: Il contenuto di questo sito è protetto ! Non può essere copiato né riutilizzato ! / Content is protected !! Do not copy or re-use !