La posizione ufficiale di PNP sugli Psicologi-psicoterapeuti e la psicoterapia

PNP (psicologi non psicoterapeuti) è un gruppo facebook creato da Enrico Rizzo (psicologo) nel 2013 e attualmente amministrato dallo stesso e da Francesca Di Donato (Psicologa).

Il suo obiettivo è valorizzare, promuovere e tutelare il ruolo terapeutico dello psicologo non psicoterapeuta contro il predominio del modello psicoterapeutico-centrico della cura psicologica, che da sempre ha messo al centro della scena terapeutica quasi esclusivamente lo psicoterapeuta ai danni dell’intera categoria professionale degli psicologi, a cui si è fatto credere di avere meno competenze di quelle che effettivamente potrebbe mettere in atto.

Qualsiasi psicologo sa benissimo che quando si cerca di modificare un sistema molto rigido le possibilità che si attivino immediatamente meccanismi di difesa e resistenze di ogni genere è altissimo. E questo è quanto è accaduto e continua ogni giorno nel gruppo facebook tutte le volte che si è cercato e si cerca di dire le cose come stanno: lo psicologo cura e fa terapia anche in assenza della specializzazione in psicoterapia.

In questi anni abbiamo assistito ad ogni forma di aggressività attiva e passiva da parte di molti colleghi e molti studenti di psicologia che – non riuscendo a tollerare idee nuove da quelle che gli sono state inculcate o che loro stessi passivamente si sono auto-inculcate – mal comprendono i sani e positivi messaggi che PNP ogni giorno da circa 5 anni diffonde su facebook e in rete.

Qui di seguito proverò ed elencarne alcuni.

  1. PNP non è contro la psicoterapia o gli Psicologi-psicoterapeuti;
  2. PNP apprezza, stima e valorizza tutti gli Psicologi-psicotepeuti che lavorano con coraggio, determinazione, competenza e consapevolezza reale di sé.
  3. PNP si complimenta con tutti coloro che si stanno formando in psicoterapia o che hanno già raggiunto il loro ambito traguardo, quantomeno per le energie e le risorse investite, al di là degli effettivi risultati conseguiti che solo l’esperienza e il successo professionale potranno evidenziare.
  4. PNP non è contro le Scuola di Psicoterapia né contro la formazione in psicoterapia
  5. PNP ritiene che la formazione in tutte le sue forme sia degna di lode, quindi anche quella in psicoterapia, se basata su una scelta libera e la consapevolezza che non sia necessario, per legge, essere psicoterapeuta per curare e fare terapia in ambito psicologico
  6. PNP non considera stupidi né ingenui né superficiali tutti coloro che si iscrivono ad una Scuola di Specializzazione ma allo stesso tempo ritiene, partendo dalle proprie osservazioni e conoscenze, che non sempre la scelta di iscriversi ad una tale Scuola sia veramente libera come si vuol credere, essendo essa condizionata da numerosi luoghi comuni che girano intorno alla professione di psicologo.
  7. PNP ritiene che contrapporre in modo rigido lo psicoterapeuta allo psicologo non abbia molto senso, dato che entrambi – psicologo e Psicologo-psicoterapeuta condividono gli stessi obiettivi di cura, gli stessi strumenti e le stesse teorie e conoscenze; e dato anche che la psicoterapia è una sottocatoegoria della psicologia clinica.
  8. PNP ritiene che la professione di psicoterapeuta in Italia non esiste. E lo ritiene non perché si sia svegliato un giorno e lo abbia pensato ma per il semplice dato di fatto che è così, per legge: esistono solo le professioni di Medico e Psicologo, con i loro rispettivi Ordini e Albi professionali (non esiste nessun Ordine degli Psicoterapeuti, né un Albo a loro dedicato, e non esiste neppure alcuna legge istitutiva della professione di psicoterapeuta)
  9. PNP ritiene che, nella sua sostanza, la psicoterapia sia un’attività terapeutica che rientra nella più grande categoria denominata “terapia psicologica” (costituita da interventi di natura supportiva, preventiva e abilitativo-riabilitativa) entro lo quale lo psicologo non psicoterapeuta ha piena facoltà di agire, nel rispetto ovviamente del codice deontologico.
  10. PNP ritiene che tutti gli psicologi siano diversi gli uni dagli altri, con o senza specializzazione, e ritiene che metterli a confronto senza conoscere la storia umana e formativa di ciascuno – di loro al fine di creare una classifica dei più bravi o del meno bravi – sia un’emerita cazzata. Solo chi ha la presunzione e l’arroganza di conoscere chi non conosce può esprimere giudici di competenza sugli altri.
  11. PNP valorizza la specificità della formazione in psicoterapia evidenziando la natura specialistica della stessa rispetto ad altre forme di cura e terapia psicologica. In svariati post ha più volte ribadito che la psicoterapia è un metodo di cura basato su una conoscenza SPECIALISTICA di un metodo di cura psicologico ovvero l’applicazione specialistica di un metodo di cura psicologico.

 

Ma attenzione! Essere specialista non significa in assoluto essere più competente di un non specialista!

Uno Specialista in psicoterapia potrebbe essere meno competente di un non specialista in una determinata area di intervento clinico, per formazione o caratteristiche personali!

Essere Specialista significa solo avere acquisito, formalmente e con tanto di certificazione un Diploma di Specializzazione.

Che tutto questo coincida di fatto con un livello superiore di competenza clinica, generale o settoriale, è tutto da dimostrare, non dimostrato, difficilmente dimostrabile.

Specialista non significa “più competente in una specifica area” ma “PRESUMIBILMENTE più competente nella specifica area in cui ha acquisito la qualifica”.


Enrico Rizzo 

Psicologo – Palermo

Comments are Closed

error: Il contenuto di questo sito è protetto ! Non può essere copiato né riutilizzato ! / Content is protected !! Do not copy or re-use !