Prevenzione, riabilitazione, sostegno e counselling sono terapie


La prevenzione è una terapia / attività terapeutica: in tutta la letteratura sanitaria e non, la prevenzione è definita un’attività terapeutica consistente nell’individuazione, riduzione ed eliminazione dei fattori di rischio che possono dar luogo a una sofferenza, alla sua cronicizzazione o a una sua recidiva.

Prevenzione e terapia preventiva (primaria, secondaria e terziaria) sono sinonimi (preventive therapy o therapeutical prevention).


La riabilitazine è terapia / attività terapeutica: la riabilitazione nel mondo è considerata a tutti gli effetti una terapia: rehabilitation therapy o rehabilitative therapy sono le espressioni che si usano in lingua inglese per indicare i servizi di recupero della salute psicofisica e relazionale basati anche e soprattutto su interventi di natura non farmacologica e chirurgica.

Si parla, per esempio di Eating Disorder Rehabilitation, Sexual Rehabilitation, Trauma Rehabilitation, Drug Rehabilitation, Addiction Rehabilitation.

La psicoterapia in questo contesto è spesso considerata un’attività di rehabilitation svolta nei centri di rehabilitaion.


Il sostegno è terapia/attività terapeutica: curare e fare terapia non significa assolutamente mirare a tutti i costi a una guarigione. Molte forme di terapia medica di fatto sono terapia di sostegno e possono anche durare anni fino alla morte del paziente. Lo stesso discorso può essere fatto  per le terapie supportive dello psicologo in presenza di pazienti disabili, oncologici, psicotici o più in generale cronici: esse non mirano necessariamente alla loro guarigione assoluta, rappresentano solo un valido aiuto a mantenimento dello stato di salute psicofisico e relazionale.


Il counselling è terapia /attività terapeutica: in tutto il mondo, a prescindere dal fatto che venga svolto da psicologi o no, è considerato therapy (terapia) o therapeutical (terapeutico) se ha come fine la promozione del benessere o il supporto a persone sofferenti e disagiate (vedi per esempio il trauma counselling).

E la stessa attività di psicoterapia è spesso definita un’attività di counselling: non sono pochi infatti gli psicoterapeuti, soprattutto se vicini agli orientamenti umanistici e gestaltisti-fenomenologici , che preferiscono proporsi  come counselor piuttosto che come psicoterapeuti (per questioni di marketing).

Enrico Rizzo – Psicologo (Palermo)

Comments are Closed

error: Il contenuto di questo sito è protetto ! Non può essere copiato né riutilizzato ! / Content is protected !! Do not copy or re-use !