Psicoterapia: false credenze, luoghi comuni, stereotipi e falsi miti

In questo articolo metterò in discussione diverse affermazioni che ruotano intorno all’attività di psicoterapia idealizzandola e mitizzandola.


La psicoterapia è una terapia psicologica

FALSO se con l’aggettivo “psicologica” indichiamo l’ambito professionale dello psicologo nello stesso identico modo in cui con l’aggettivo “medico” descriveremmo l’ambito di intervento del medico.

VERO se con l’aggettivo “psicologica” indichiamo i metodi utilizzati dallo pscioterapeuta in CONDIVISIONE con lo psicologo: i metodi terapeutici della psicologia clinica.


La psicoterapia è LA terapia dei disturbi psicologici

FALSO, la psicoterapia non è l’unica terapia (LA terapia) dei disturbi psicologici  ma UNA cura, come lo sono anche la cura farmacologica e la cura riabilitativa in ambito psicologo (svolta da uno PSICOLOGO per ripristinare lo stato di efficienza funzionale delle persone da un punto di vista fisico, psichico e relazionale).

N.B: Si ricordi che la parola “terapia” è un termine ombrello usato per indicare qualsiasi intervento finalizzato al mantenimento, alla promozione e al recupero della salute.


La psicoterapia è LA terapia basata sull’utilizzo della psiche

Sebbene il termine psicoterapia letteralmente significhi “cura attraverso la psiche” – e non “cura dei disturbi psicologici” come alcuni credono erroneamente – è folle pensare che solo lo psicoterapeuta utilizzi la psiche per curare, soprattutto in assenza di una chiara definizione di questa parola: psiche. What is that?

Cosa significa curare con la psiche? Forse il medico o lo psicologo non psicoterapeuta non fanno uso delle funzioni psichiche per pianificare e realizzare un piano terapeutico?


La psicoterapia è LA terapia basata sull’utilizzo della parola (talk therapy)

Falso. La psicoterapia non è LA terapia basata sulla parola. Essa è UNA terapia basata sulla parola come lo sono anche il counselling, il sostegno e la riabilitazione psicologica. Forse gli psicologi usano i piedi per curare?


La psicoterapia è una terapia di lunga durata

FALSO. Sebbene esistano molte psicoterapie che durano mesi o anni non è possibile usare il criterio della durata temporale per definire la psicoterapia e differenziarla da altri tipi di intervento sulla psiche. 

Molte psicoterapie sono “brevi” come lo può essere un percorso di counselling psicologico.

E allo stesso molte terapie psicologiche di sostegno e abilitazione-riabilitazione possono durare più di una psicoterapia breve. Pensa per esempio al lungo inter della riabilitazione neuropsicologica o al sostegno ai malati di cancro dalla prima diagnosi di tumore al fine vita. 


La psicoterapia è una terapia che va più in profondità rispetto al sostegno e alla riabilitazione in ambito psicologico

Non esistono studi che dimostrino che l’intervento dello psicoterapeuta vada più in profondità di quello di uno psicologo.

Tra l’altro è impossibile effettuare una tale dimostrazione in assenza di una operazionalizzazione del concetto, possibilità a oggi mai realizzata.


La psicoterapia è qualcosa di diverso dalle attività di sostegno, prevenzione e abilitazione-riabilitazione in ambito psicologico clinico.

Falso, nella sua essenza la psicoterapia è un’attività di diagnosi, prevenzione, sostegno, abilitazione-riabilitazione che mira a mantenere, promuovere e recuperare lo stato di salute delle persone.

Essa si basa sulle stesse conoscenze teoriche e pratiche utilizzabili da uno psicologo non psicoterapeuta: la psicologia clinica.

N.B Per il MIUR  (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) non esiste nessun settore disciplinare chiamato psicoterapia e non esiste alcun esame in psicoterapia per chi provenendo dall’estero desidera ottenere il riconoscimento della propria formazione in psicoterapia: questi dovrà solo effettuare esami di psicologia generale, dello sviluppo, sociale e clinica, non in psicoterapia.

Forse perché la psicoterapia non è altro che applicazione di conoscenze e costrutti della psicologia?


L’attività di psicoterapia è rivolta alla risoluzione dei sintomi, e delle loro cause, conseguenti a psicopatologia, disadattamenti, sofferenza.

Vero ma va precisato subito che la psicoterapia non è l’unica terapia che ha questo interesse. Anche le attività dello psicologo (prevenzione, sostegno, abilitazione-riabilitazione) sono finalizzate alla rimozione e alla riduzione dei sintomi e delle loro cause.

Non è un caso che il CNOP nel documento La professione di Psicologo si limiti a descrivere la psicoterapia senza definirla.

L’attività di psicoterapia è rivolta alla risoluzione dei sintomi, e delle loro cause, conseguenti a psicopatologia, disadattamenti, sofferenza (CNOP, 2015)


L’attività di psicoterapia in quanto attività specialistica è migliore di quelle svolte da uno psicologo (non psicoterapeuta).

Falso, non esistono prove che sia migliore. La psicoterapia è solo una terapia  basata su una conoscenza approfondita ma settoriale di un metodo di cura psicologico. Ciò non toglie che altri metodi di cura, seppure non specialistici, non possano risultare piu efficaci ed efficienti.

Specialistico non significa migliore, significa solo “approfondita e settoriale”.


Lo psicoterapeuta è più competente di uno psicologo non psicoterapeuta

Falso, in ambito psicologico le competenze del clinico non dipendono solo dall’avere acquisito un diploma di specializzazione in una specifica terapia. Esse dipendono da tante variabili come la cultura generale, le abilità personali, le attitudini, le esperienza di vita e di crescita personale. 

E’ stupido pensare che un professionista solo perché divenuto specialista, sulla carta, sia in automatico e in assoluto più competente di un non specialista ma con esperienze culturali, di vita e professionali di uguale, se non maggiore, importanza.

Enrico Rizzo – Psicologo (Palermo)

cell. 393 5288349

Comments are Closed

error: Il contenuto di questo sito è protetto ! Non può essere copiato né riutilizzato ! / Content is protected !! Do not copy or re-use !