Quando e a chi deve inviare i suoi pazienti uno Psicologo?

E’ vero che uno Psicologo deve assolutamente inviare a uno psicologo-psicoterapeuta o ad un medico-psicoterapeuta laddove diagnostichi una psicopatologia? 
 
FALSO!
 
Lo psicologo in quanto libero professionista può curare, psicologicamente parlando, qualsiasi persona o condizione di salute che necessiti di un intervento supportivo, preventivo o abilitativo-riabilitativo.
 
Articolo 1. Definizione della professione di Psicologo:
La professione di psicologo comprende l’uso degli strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attività di abilitazione-riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità. Comprende altresì le attività di sperimentazione, ricerca e didattica in tale ambito.
E nel farlo può e deve seguire la sua piena autonomia nella scelta dei metodi, delle tecniche e degli strumenti.
 
Articolo 6 del Codice Deontologico degli Psicologi:
Lo psicologo accetta unicamente condizioni di lavoro che non compromettano la sua autonomia professionale ed il rispetto delle norme del presente codice, e, in assenza di tali condizioni, informa il proprio Ordine. Lo psicologo salvaguarda la propria autonomia nella scelta dei metodi, delle tecniche e degli strumenti psicologici, nonché della loro utilizzazione; è perciò responsabile della loro applicazione ed uso, dei risultati, delle valutazioni ed interpretazioni che ne ricava. Nella collaborazione con professionisti di altre discipline esercita la piena autonomia professionale nel rispetto delle altrui competenze.
Ovviamente a tutto ciò esistono dei limiti deontologici che vanno assolutamente rispettati.
 
Ogni psicologo infatti ha il dovere etico di inviare i pazienti, di cui non è in grado di prendersi cura, per problemi personali o competenza non ancora acquisita, a chi invece possiede già la competenza terapeutica per sostenerli e abilitarne-riabilitarne il funzionamento mentale e psicofisico.
 
Lo stabilisce il Codice Deontologico ma, a mio avviso anche, l’intelligenza e l’etica personale.
 
Articolo 26 del Codice deontologico degli Psicologi:
Lo psicologo si astiene dall’intraprendere o dal proseguire qualsiasi attività professionale ove propri problemi o conflitti personali, interferendo con l’efficacia delle sue prestazioni, le rendano inadeguate o dannose alle persone cui sono rivolte…
Articolo 27 del Codice deontologico degli Psicologi
Lo psicologo valuta ed eventualmente propone l’interruzione del rapporto terapeutico quando constata che il paziente non trae alcun beneficio dalla cura e non è ragionevolmente prevedibile che ne trarrà dal proseguimento della cura stessa.Se richiesto, fornisce al paziente le informazioni necessarie a ricercare altri e più adatti interventi.
E infine, vale sempre la pena ricordarlo, terminiamo con l’articolo 18 del Codice deontologico degli Psicologi.
In ogni contesto professionale lo psicologo deve adoperarsi affinché sia il più possibile rispettata la libertà di scelta, da parte del cliente e/o del paziente, del professionista cui rivolgersi.
 
In quali casi allora uno Psicologo deve assolutamente inviare un paziente ad uno psicologo-psicoterapeuta o ad un medico-psicoterapeuta?
 
Come detto sopra, uno Psicologo può, giuridicamente parlando, prendersi cura e prendere in cura qualsiasi paziente o condizione di salute gli si presenti, purché a livello personale ne abbia volontà e competenza.
 
Nel caso in cui ritenesse di non potere o volere seguire una determinata persona deve inviare ad un collega, non necessariamente psicoterapeuta, che ritenga appropriato e adatto al caso clinico.
 
L’invio può essere fatto a qualsiasi collega e nel farlo va in ogni caso salvaguardata e rispettata la libera scelta del paziente.
 
Quanto detto sopra vale sia nei casi in cui non è presente una psicopatologia che nei casi in cui questa è bene presente.
 
E tutto questo vale in linea teorica.
 
Nei casi in cui si ritesse, infatti, appropriata una terapia specialistica basata su una conoscenza specialistica di un metodo di cura psicologico l’invio ad uno psicoterapeuta, psicologo o medico, è ovviamente scontata.

Comments are Closed

error: Il contenuto di questo sito è protetto ! Non può essere copiato né riutilizzato ! / Content is protected !! Do not copy or re-use !