Training autogeno 18/18 – glossario T. A. e indice analitico dei nomi

A.I.P.T.

Associazione Italiana di Psicologia Transpersonale, promuove lo sviluppo della salute mentale e della coscienza integrando psicologia e meditazione meditativa.

 

ATP

Adenosintrifosfato: un accumulatore e un trasportatore di energia, quindi, un elemento (molecola) chiave nei metabolismi energetici.

 

Bioenergetica

Studio della personalità umana dal punto di vista dei processi energetici del corpo (Galimberti, Le Garzantine). E’ una disciplina olistica (l’intero è un tutto rispetto alla somma delle parti), di natura psicocorporea, fondata da Lowen, che integra il lavoro sul corpo al processo analitico, intervenendo parallelamente a livello corporeo, emozionale e mentale. Si serve di tecniche di respirazione, esercizi fisici, contatti corporei…uniti, appunto, ad un’analisi psicologica e del carattere. Lo scopo è quello di rientrare in possesso di un’armoniosa integrazione mente-corpo, sciogliere i blocchi energetici e liberare dai meccanismi difensivi.

 

Catarsi

Il termine significa “purificazione” e diventa un metodo terapeutico con Breuer e Freud  che lo teorizzano negli anni 1880-1885, a partire dagli studi sull’isteria: consisteva nel sottoporre il paziente ad ipnosi per indurlo recuperare il ricordo di un evento traumatico  -e della componente affettiva ad esso associata- che non era stato adeguatamente scaricato e che, di conseguanza, aveva preso la via somatica, provocando qualche sintomo da conversione. Con questa pratica l’evento poteva essere rivissuto trovando, questa volta, una via di sfogo (abreazione).

 

Cortisolo

E’ un ormone prodotto dalle ghiandole surrenali, di tipo steroideo, ed è fondamentale nelle risposte di stress, anzi, è spesso indicato come “l’ormone dello stress”, proprio perché la sua produzione aumenta in condizioni di stress psico-fisico e ciò si traduce in aumento del battito cardiaco, riduzione delle difese immunitarie, diminuzione della sintesi del collagene e della matrice ossea (accelera l’osteoporosi)…

 

Elettrocardiogramma

ECG, registrazione dell’attività elettrica del cuore, tramite elettrocardiografo.

 

Elettroencefalogramma

EEG, rappresentazione grafica della registrazione dell’attività elettrica dell’encefalo (elettroencefalografia).

 

I.C.S.A.T.

Italian Committee for the Study of Autogenic Training, associazione scientifica fondata nel 1975, la cui finalità è di contribuire agli studi del T.A. di Schultz e, in particolare, sul tema psicoterapeutico denominato “Psicoterapia Autogena o Psicoterapia Bionomica” nonchè di promuovere relativi corsi di formazione.

Inconscio collettivo

L’inconscio è costituito da una parte di natura “personale”, che deriva da esperienze e acquisizioni personali e da una parte “collettiva”, di natura sovrapersonale, che è lo strato più profondo, innato e universale. I sui contenuti sono gli archetipi “immagini universali presenti fin dai tempi remoti”( C.G.Jung, Gli archetipi e l’inconscio collettivo – p.4).

 

Iperemia vasale

Aumento della quantità di sangue circolante in un distretto (o organo), determinata dalla vasodilatazione capillare.

 

Iperventilazione

L’iperventilazione consiste nell’aumento dell’apporto di aria a cui consegue l’aumento della concentrazione di ossigeno e la diminuzione dell’anidride carbonica. In questo modo si modifica la composizione del sangue: diventa più acido e ciò provoca dei cambiamenti dello stato di coscienza.

 

Ipnosi

Definita in passato “sonno ipnotico” e, in seguito, “stato di veglia alterato”, è un fenomeno, eteroindotto o autoindotto, che coinvolge la dimensione sia fisica sia psicologica del soggetto, in uno stato intermedio tra veglia e sonno, denominato trance. Consente di influire sulla sfere fisica, psichica e di comportamento.

 

Libere associazioni

E’ la verbalizzazione libera, senza razionalizzazione né censura di emozioni, ricordi, pensieri, speranze, sensazioni…questo facilita il recupero di materiale rimosso, a cui segue l’elaborazione e la presa di coscienza. E’ su questo metodo che Freud fondò la psicoanalisi, rinunciando al metodo ipnotico.

 

Meccanicismo

Orientamento filosofico e scientifico che esprime una precisa concezione del mondo e un’interpretazione della realtà, di cui si esprime la natura corporea e, perciò, meccanica. Cartesio ne è una figura di spicco.

 

Omeostasi

Condizione di stabilità interna degli organismi viventi, a cui partecipano tutti gli apparati del corpo, che deve mantenersi anche al variare delle condizioni esterne, perché fondamentale per la sopravvivenza.

 

Organicismo

Approccio teorico che considera l’organismo come un tutto che va oltre la semplice somma delle singole parti.

 

Parestesia

Alterazione della sensibilità della pelle; formicolio. Nel T.A. può presentarsi come scarica autogena.

 

PET

Tomografia ad Emissione di Positroni. E’ una tecnica di diagnostica medica, che produce immagini tridimensionali, o mappe, dei processi funzionali all’interno del corpo. E’in grado di rilevare alterazioni a livello biologico molecolare.

 

Plesso solare

Complessa formazione nervosa, situata nell’addome, poco al di sotto del muscolo diaframma, a ridosso dell’aorta (arteria da cui nascono le ramificazioni -arterie- che portano il sangue nei vari distretti dell’organismo). E’ parte del plesso celiaco che è a sua volta parte del sistema nervoso vegetativo (quella parte del sistema nervoso periferico deputato al controllo della vita vegetativa e che è diviso in simpatico e parasimpatico). Plesso solareàcentro solare, fonte di forze che si sviluppano dal centro del nostro corpo, dove si congiungono il sistema respiratorio e quello digestivo –sul piano fisico- e dove risiedono le emozioni -sul piano psicologico-.

 

Psicologia transpersonale

Il termine “trans personale” ci dice che va oltre la personalità,il corpo, le emozioni e oltre l’intelletto. La psicologia transpersonale (si sviluppa verso la fine degli anni sessanta) ci dice che esiste un ambito di esperienze che vanno oltre quello interpersonale o quello di relazione con gli oggetti del mondo fisico….esiste lo spirituale.

Claudio Navanjo, psichiatra e psicoterapeuta, ipotizza che la scelta del termine “transpersonale”, anziché “spirituale”, sia motivata dal fatto che in questo modo si riesca ad acquisire un rispetto scientifico ed un riconoscimento da parte della psicologia, altrimenti difficile da ottenere: la parola “spirituale” è comunemente associata al mondo religioso e, di conseguenza, risulterebbe antiscientifica.

 

RAT

Training Autogeno Respiratorio, variante del T.A. di Schultz, ideato da Umberto Piscicelli dal 1973.  Si è imposto come metodo d’elezione nella psicoprofilassi al parto.

 

Rilassamento frazionato

Cronologicamente precedente al T.A. è un metodo utilizzato per ottenere un rilassamento progressivo (di circa 30 minuti) di tutto il corpo, percorrendo col pensiero tutti i muscoli del soma, attraverso un atteggiamento di passività mentale, che è il fondamento di ogni tecnica autogena. Può essere accompagnato da un brano musicale adeguato.

 

Scuola eleatica

Scuola filosofica presocratica del V sec. a.C. di cui Parmenide è il maggior esponente. Alla base vi è la ricerca di un Essere unico, eterno e immutabile e che fosse in contrasto con l’illusorio mondo dei sensi: solo con il pensiero si può giungere alla conoscenza e raggiungere la verità che Tutto è Uno.

 

Sistema neurovegetativo

Detto anche sistema nervoso autonomo (il sistema nervoso si divide in due sottosistemi, sistema nervoso centrale e sistema nervoso autonomo) è responsabile di tutte le attività inconsce dell’individuo, a differenza di quello centrale che controlla pensiero, movimenti consapevoli e tutte le sensazioni.

 

So.I.A.B.

Società Italiana Autodistensione Bioenergetica. E’un’associazione scientifica fondata nel 1978, che promuove in campo psicologico la ricerca sui temi della salute e dell’evoluzione della persona all’interno di un orientamento olistico.

 

Stress

Reazione tipica di adattamento  fisiologico e psicologico provocato da situazioni  la cui percezione eccede rispetto alle possibilità dell’individuo. Questa reazione emozionale è di per sé normale e fisiologica, anche se può provocare patologia. Si riferisce alla relazione persona/ambiente ed è strettamente dipendente dalla percezione delle proprie capacità, cioè  dall’importanza attribuita alla situazione. Questa risposta biologica, automatica e inconsapevole, a carattere difensivo, è chiamata Sindrome generale d’adattamento e si compone di tre fasi: allarme, resistenza, esaurimento. Gli stimoli che inducono alla sindrome generale d’adattamento sono detti “stressors”. Lo stress legato alle richieste dell’ambiente che hanno conseguenze positive è detto “eustress”, mentre, laddove l’alta domanda ambientale crea delle difficoltà adattive e, quindi, abbiamo una connotazione negativa, parliamo di “strain”. Infine, parliamo di “distress” quando nella risposta allo stress le energie vengono adeguatamente veicolate ed utilizzate.

 

Yoga

Deriva dalla parola sanscrita “yuj”, che significa “unione dell’anima individuale col principio divino”. E’ una corrente spirituale sviluppatasi in India circa cinquemila anni fa. Lo yoga propone una visione dell’ uomo come un’ unità armonica e si avvale della meditazione e di una serie di esercizi fisici, respiratori e mentali per il raggiungimento di effetti benefici a livello energetico, fisico e mentale.

________________________________

INDICE ANALITICO NOMI

 

Assagioli Roberto (1888-1904)

Medico psichiatra, fondatore dell’Istituto di cultura psichica, oggi Istituto di psicosintesi. Favorì la costituzione della SIPT, Società Italiana di Psicosintesi Terapeutica.

 

Bazzi Tullio

Psichiatra, allievo di Schultz, massimo esponente del T.A. in Italia.

 

Bernheim Hippolyte (1840-1919)

Famoso neurologo parigino, apprese la tecnica dell’ipnosi da Liébeault (1823-1904) con il quale fondò a Nancy una scuola, famosa per lo studio dei fenomeni di suggestione e d’ipnotismo. Prese le distanze dalla teoria dell’ipnosi portata avanti da Charcot.

 

Buffa Enrico

Specialista in psicologia presso l’università Statale di Milano, si occupa in particolare di psicoterapie e tecniche rilassanti.

 

Crosa Giuseppe

Allievo di Schultz e traduttore delle sue opere in Italia.

 

Charcot Jean-Martin (1825-1893)

Neurologo francese, dà un importante contributo per l’impiego dell’ipnosi in terapia, sostenendo che l’ipnosi si compone di tre fasi: letargo, rilassamento con assenza di attività intellettuale; catalessi, alternanza di rigidità e flaccidità muscolare; sonnambulismo, in cui il paziente segue gli ordini dell’ipnotista. Charcot stabilì l’esistenza di un legame tra suggestionabilità ed isteria, considerando la suggestionabilità come segno di anormalità psichica e come predisponente all’insorgere dell’isteria. Critiche in tal senso gli vennero mosse da Bernheim.

 

Felici Massimo (1952)

Psicologo, specializzato in ipnosi clinica presso A.M.I.S.I. Associazione Medica Italiana per lo Studio dell’ Ipnosi. Esperienza di T.A. per gruppi, per applicazioni sportive, cliniche e di psicoprofilassi al parto col metodo RAT “Training Autogeno Respiratorio”.

 

Freud Sigmund (1856-1939)

Neurologo, filosofo, fondatore della psicoanalisi.

 

Garofalo Giuseppe

Esperto di bioenergetica, fondatore di una tecnica antistress denominata  Autodistensione bioenergetica, una variante de T.A. unita ai principi della bioenergetica.

 

Grof Stanislav  (1931)

Psichiatra, antropologo, ricercatore, uno dei padri della psicologia transpersonale.

 

Jacobson Edmund (1888-1983)

Medico, psichiatra e psicofisiologo, mette a punto negli anni trenta il Rilassamento progressivo.

 

Jung Carl Gustav (1875-1961)

Psichiatra e psicologo, fondatore della psicologia analitica (psicologia del profondo)

 

Liotta Antonio

Allievo di Crosa e fondatore insieme a Garofalo del Centro Studi Autodistensione di Genova.

 

Lowen Alexander (1910)

Allievo di Reich, ha coniato il termine bioenergetica, che si fonda sull’unità armonica mente-corpo.

 

Pavlov Ivan Petrovic (1849-1936)

Fisiologo russo. Il suo nome è legato alla scoperta (da lui annunciata nel 1903) del riflesso condizionato, ovvero, la risposta che un soggetto dà alla presentazione di uno stimolo condizionato, che a sua volta evoca un comportamento riflesso. Nel 1904 è Premio Nobel per la Medicina e la Fisiologia.

 

Peresson Luigi

Fondatore del C.I.S.S.P.A.T. Centro di Studio e Sviluppo Psicoterapia  e Training Autogeno (1972) che diresse fino al 1991. Più grande studioso italiano del Training autogeno superiore.

 

Reich Wilhelm (1897-1957)

La teoria del carattere, la teoria dell’orgasmo, e la tecnica dell’ analisi del carattere sono i pilastri del suo pensiero. Postulò l’esistenza di un’energia cosmica di base, che chiamò “orgone”. E’ il padre storico delle terapie centrate sul corpo, infatti, mise a punto un metodo terapeutico che agisce sulla tensione muscolare e sulle strutture respiratorie per raggiungere un rilassamento emozionale, con effetti positivi sulla psiche.

 

Schultz Johannes Heinrich (1884-1970)

Neuropsichiatra e presidente dell’istituto germanico per le ricerche psicologiche. Ideatore del T.A. , s’interessò dapprima alla medicina psicosomatica e, inseguito, all’ipnosi e seguì per tre anni una formazione di tipo psicoanalitico, per poi distaccarsene ed elaborare autonomamente la tecnica del Training autogeno. L’obiettivo era trovare un approccio terapeutico che, pur prendendo spunto dall’ipnosi, potesse superarla, escludendone gli effetti negativi,come ad esempio lo stretto legame di dipendenza che si creava tra paziente e terapeuta.

 

Toffanin Giovanni (1934)

Medico, specialista in neurologia e psichiatria e psicoanalista dal 1967.

 

Vogt Oskar (1870-1958)

Neurologo e psicofisiologo, ideatore del metodo frazionato, spesso usato come propedeutico al T.A. Vogt condusse esperimenti sulle tecniche ipnotiche, che lo portarono ad osservare come qualcuno fosse capace da solo di raggiungere uno stato simile a quello ipnotico. Di qui tutta una serie di ricerche per avvalorarne l’effetto terapeutico.

________________________________

Se sei interessato ad apprendere il T.A. esercizi inferiori e superiori contattaci per avere informazioni sul modulo formativo previsto all’interno della nostra proposta formativa: contattaci al 328.2838399 anche tramite whats app 
Qui le info sul corso: http://www.scuoladipsicologia.info/corso-completo-di-training-autogeno/

Di Donato Francesca – Psicologa Formatore Supervisore L’Aquila e online


_________________________

BIBLIOGRAFIA

– H. Schultz, Il Training autogeno-metodo di autodistenzione da concentrazione psichica, Vol. 1-2 Ed.Feltrinelli 1988
– Manlio Massi, Training autogeno, Ed.Universitarie
– De Chirico, Training autogeno-tecnica di autorilassamento, Ed.CDE 1987
– Marchi, Teoria e pratica del Training Autogeno, Ed.Giunti 2003
– De Vita, Il Training autogeno nell’ansia adolescenziale, Armando editore   
– Bazzi-R.Giorda, Il Training autogeno-teoria e pratica, Ed.Città nuova 1981
– Galimberti, Le Garzantine, ed.Garzanti 1999

Comments are Closed

error: Il contenuto di questo sito è protetto ! Non può essere copiato né riutilizzato ! / Content is protected !! Do not copy or re-use !